Direkta-Istituto-Nazionale-di-Alta-Formazione-Giuridica

Pubblicato il bando di concorso ADDETTI UFFICIO del PROCESSO a 3.946 posti

Concorso Ufficio del Processo 2024: annunciata la pubblicazione del bando.

Si anticipava la pubblicazione del secondo bando dedicato all’Ufficio del processo per i primi mesi del 2024. Concretamente, il bando è stato reso disponibile il 5 aprile 2024 attraverso la piattaforma inPA.

I nostri precedenti corsisti hanno superato brillantemente il precedente concorso. Preparati anche tu con il nostro corso  CLICCA QUI.

Concorso Ufficio del Processo 2024: ripartizione delle posizioni disponibili;

Le 3.946 posizioni offerte attraverso il concorso saranno allocate come segue:

  • Codice CASS: 95 posti presso la Corte di Cassazione
  • Codice AN: 51 posti nel Distretto della Corte di Appello di Ancona
  • Codice BA: 121 posti nel Distretto della Corte di Appello di Bari
  • Codice BO: 196 posti nel Distretto della Corte di Appello di Bologna
  • Codice BS: 139 posti nel Distretto della Corte di Appello di Brescia
  • Codice CA: 127 posti nel Distretto della Corte di Appello di Cagliari
  • Codice CL: 38 posti nel Distretto della Corte di Appello di Caltanissetta
  • Codice CB: 21 posti nel Distretto della Corte di Appello di Campobasso
  • Codice CT: 120 posti nel Distretto della Corte di Appello di Catania
  • Codice CZ: 150 posti nel Distretto della Corte di Appello di Catanzaro
  • Codice FI: 205 posti nel Distretto della Corte di Appello di Firenze
  • Codice GE: 146 posti nel Distretto della Corte di Appello di Genova
  • Codice AQ: 88 posti nel Distretto della Corte di Appello dell’Aquila
  • Codice LE: 92 posti nel Distretto della Corte di Appello di Lecce
  • Codice ME: 41 posti nel Distretto della Corte di Appello di Messina
  • Codice MI: 347 posti nel Distretto della Corte di Appello di Milano
  • Codice NA: 460 posti nel Distretto della Corte di Appello di Napoli
  • Codice PA: 157 posti nel Distretto della Corte di Appello di Palermo
  • Codice PG: 47 posti nel Distretto della Corte di Appello di Perugia
  • Codice PZ: 58 posti nel Distretto della Corte di Appello di Potenza
  • Codice RC: 91 posti nel Distretto della Corte di Appello di Reggio Calabria
  • Codice RM: 494 posti nel Distretto della Corte di Appello di Roma
  • Codice SA: 93 posti nel Distretto della Corte di Appello di Salerno
  • Codice TO: 260 posti nel Distretto della Corte di Appello di Torino
  • Codice TS: 106 posti nel Distretto della Corte di Appello di Trieste
  • Codice Ve: 203 posti nel Distretto della Corte di Appello di Venezia

 

Concorso Ufficio del Processo 2024: criteri di ammissibilità;

Per candidarsi al concorso, insieme ai requisiti base per entrare nella pubblica amministrazione, è necessario detenere uno dei seguenti titoli accademici:

  • Laurea triennale (L) in: L-14 Scienze dei servizi giuridici;
  • Diploma di laurea ante riforma (DL) in Giurisprudenza;
  • Laurea specialistica (LS) in: 22/S Giurisprudenza; 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica;
  • Laurea magistrale (LM) in: LMG/01 Giurisprudenza;

 

Un’aliquota di posizioni è specificatamente allocata nei vari Distretti per i candidati titolari di uno dei seguenti percorsi formativi:

  • Laurea triennale (L) in: L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale; L-33 Scienze economiche; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali, oltre a titoli considerati equivalenti;
  • Diploma di laurea pre-riforma (DL) in: Economia e commercio; Scienze politiche, insieme ad altri diplomi equivalenti;
  • Laurea specialistica (LS) in: 57/S Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali; 60/S Relazioni internazionali; 64/S Scienze dell’economia; 70/S Scienze della politica; 71/S Scienze delle pubbliche amministrazioni; 84/S Scienze economico-aziendali; 88/S Scienze per la cooperazione allo sviluppo; 89/S Sociologia; 99/S Studi europei, e titoli equivalenti;
  • Laurea magistrale (LM) in: LM-52 Relazioni internazionali; LM-56 Scienze dell’economia; LM-62 Scienze della politica; LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-77 Scienze economico-aziendali; LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo; LM-87 Servizio sociale e politiche sociali; LM-88 Sociologia e ricerca sociale; LM-90 Studi europei, con inclusione di titoli equipollenti.

Si ammettono al concorso anche candidati che conseguano il titolo di studio richiesto entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del bando (5 aprile 2024), a patto che all’indicata data tutti gli esami previsti dal percorso di studi siano stati superati.

 

 

Concorso Ufficio del Processo 2024: procedura per presentare la domanda;

Per candidarsi, è necessario inviare la propria domanda unicamente tramite modalità online, accedendo al Portale InPA. Bisognerà collegarsi al sito indicato e selezionare l’opzione “Invia la tua candidatura” situata alla fine della pagina. L’accesso può avvenire mediante SPID, CIE, CNS o direttamente tramite InPA. La partecipazione implica il versamento di un contributo di iscrizione di 10 euro, secondo le istruzioni che verranno dettagliate al momento dell’inoltro della domanda. È inoltre necessario disporre di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC), per cui verrà fornita una guida specifica. Il termine ultimo per la presentazione delle domande è fissato per le 23.59 del 26 aprile 2024.

 

Concorso Ufficio del Processo 2024: modalità di selezione;

Il processo di selezione si articolerà attraverso la valutazione dei titoli e un esame. La fase di valutazione dei titoli opererà come filtro preliminare, avvenendo prima dell’esame scritto. Tale valutazione si baserà sui titoli presentati dai candidati nelle sezioni dedicate della domanda di partecipazione al concorso, che devono essere posseduti entro la data limite per l’invio della domanda.

Il punteggio assegnato ai titoli non potrà superare i 15 punti totali, distribuiti nel modo seguente:

  • Fino a 6 punti per il voto di laurea;
  • Fino a 5 punti per titoli di studio post-laurea pertinenti al ruolo di addetto all’ufficio per il processo;
  • 3 punti per essere abilitati alla professione di avvocato;
  • 3 punti per essere abilitati alle professioni di dottore commercialista e di esperto contabile;
  • Per le altre abilitazioni professionali (escluse quelle di avvocato, dottore commercialista ed esperto contabile), 0,50 punti per ogni abilitazione, fino a un massimo di 1 punto;
  • 4 punti per aver completato un tirocinio presso gli uffici giudiziari secondo l’articolo 73 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito con modifiche dalla legge 9 agosto 2013, n. 98;
  • 2 punti per esperienze lavorative presso la Corte di cassazione, la Procura generale presso la Corte di cassazione e le sezioni specializzate in materia di immigrazione, protezione internazionale e libera circolazione dei cittadini dell’UE come research officers, nell’ambito del Piano operativo dell’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (EASO).

Per la fase dell’esame scritto verranno ammessi un numero di candidati per ogni distretto pari a 60 volte il numero di posti disponibili. Il giudizio finale terrà conto sia del punteggio ottenuto nella valutazione dei titoli che in quello dell’esame scritto.

 

Concorso Ufficio del Processo 2024: dettagli sulla prova scritta;

La prova scritta del concorso prevede la compilazione di un questionario di 40 domande a scelta multipla, da completare in un tempo massimo di 60 minuti. Le domande riguarderanno argomenti specifici quali:

  • Diritto pubblico;
  • Ordinamento giudiziario;
  • Lingua inglese.

Il sistema di valutazione delle risposte sarà il seguente:

  • Ogni risposta corretta conferirà un guadagno di +0,75 punti;
  • L’assenza di risposta non influirà sul punteggio (0 punti);
  • Per ogni risposta errata verranno detratti -0,375 punti.

La fase scritta si avvarrà esclusivamente di mezzi informatici e piattaforme online, potendo avere luogo in varie location distribuite sul territorio e anche in più turni disgiunti. Ai candidati è proibito qualsiasi tipo di interazione reciproca durante l’esame, e sono vietati l’ingresso con materiali di scrittura, testi di legge, dizionari, manuali, appunti di qualsiasi genere, telefoni cellulari e dispositivi elettronici capaci di immagazzinare o trasmettere dati. Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di un punteggio minimo di 21/30.

Concorso Ufficio del Processo 2024: descrizione delle funzioni;

L’Ufficio del processo, situato all’interno del Ministero della Giustizia, è preposto all’esecuzione di compiti giurisdizionali e di decisione. I professionisti che verranno selezionati contribuiranno a svariate operazioni di supporto all’ente giudiziario, inclusi compiti di ricerca, analisi, sorveglianza, amministrazione delle cause e redazione di bozze di sentenze. Specificamente, le responsabilità degli incaricati presso l’ufficio del processo comprenderanno:

  • Assistere nell’analisi delle controversie e nel raccordo con la giurisprudenza correlata;
  • Formulare bozze per le decisioni giudiziarie;
  • Supportare nella raccolta delle testimonianze e delle prove nel contesto del processo civile.

 

Concorso Ufficio del Processo 2024: opportunità di stabilizzazione;

L’introduzione del nuovo Decreto PNRR (Decreto-legge 2 marzo 2024, n. 19), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, porta con sé significative opportunità per i collaboratori dell’Ufficio del Processo. In particolare, l’articolo 22 del suddetto decreto prevede che i collaboratori impegnati presso l’Ufficio del Processo fino al 30 giugno 2026, e che abbiano accumulato almeno 24 mesi di servizio continuativo come addetti UPP, vedranno la propria posizione stabilizzata.

Il Decreto PNRR specifica inoltre che tale stabilizzazione si realizzerà attraverso una selezione basata su criteri comparativi, tenendo conto della distribuzione territoriale dei distretti e delle esigenze degli uffici centrali, nel rispetto delle capacità di assunzione consentite dalla normativa vigente e delle posizioni organiche disponibili. È prevista la possibilità di movimento tra i vari distretti.

Per i collaboratori assunti entro il 30 giugno 2024, esiste la prospettiva di una stabilizzazione anche per questa nuova ondata di addetti, benché questa non sia garantita in maniera automatica, ma sarà subordinata alle possibilità di assunzione di ciascuna amministrazione.

LEGGI QUI  la notizia direttamente sul sito de ministero

I nostri precedenti corsisti hanno superato brillantemente il precedente concorso! Preparati anche tu con il nostro corso!  CLICCA QUI

 

Condividi con chi vuoi

WhatsApp
Email
Condividi
Condividi
Condividi