Direkta-Istituto-Nazionale-di-Alta-Formazione-Giuridica

Magistratura Tributaria

Concorso per Magistratura Tributaria: Requisiti, Svolgimento e Preparazione

Il concorso per Magistrati Tributari rappresenta un’opportunità di carriera per professionisti con una solida formazione giuridica o economica. Chi può accedere a questo concorso? Quali sono i requisiti e come si svolge?

  1. Requisiti di Accesso al Concorso: Per partecipare al concorso per la magistratura tributaria, è necessario possedere una laurea in giurisprudenza o economia e commercio, ottenuta al termine di un corso universitario di almeno 4 anni. Altri requisiti includono la cittadinanza italiana, l’esercizio dei diritti civili, una condotta incensurabile, almeno 6 anni di presenza nel ruolo unico, e l’assenza di trattamenti pensionistici.

 

  1. Svolgimento del Concorso: Il concorso prevede tre prove scritte e una orale. Per accedere alla prova orale, è necessario ottenere un punteggio minimo di 12/20 nelle prove scritte. Le prime due prove scritte riguardano il diritto tributario e il diritto civile o commerciale, mentre la terza è una prova teorico-pratica di diritto processuale tributario. La prova orale copre quattordici materie, tra cui diritto tributario, diritto civile, diritto penale, diritto costituzionale, e altre discipline.

 

  1. Preparazione al Concorso: Per affrontare con successo il concorso, l’Istituto Direkta ha introdotto un corso innovativo per la preparazione al nuovo concorso per Giudice Tributario. Il corso mira a fornire una completa preparazione attraverso l’approfondimento delle materie oggetto delle prove scritte, la tecnica di redazione di un elaborato scritto, e la stesura della sentenza. Le lezioni sono condotte da esperti del settore, che analizzano i punti salienti degli argomenti e favoriscono il dibattito scientifico.

  clicca qui per vedere la struttura e il programma del corso

  1. Quantità di Concorsi e Modalità di Assunzione: Nel 2023 100 magistrati attualmente in servizio saranno assunti per opzione, mentre per le rimanenti 476 unità, saranno indetti concorsi annuali da 2024 a 2030, per un totale di 68 unità ogni anno. I primi tre bandi di concorso prevedono una riserva del 30% a favore degli attuali giudici tributari onorari.

clicca qui per saperne di più sulla giustizia tributaria

 

  1. Modalità di Iscrizione: Per partecipare, è necessario attendere l’uscita dei bandi e seguire le istruzioni fornite. Potrebbe essere richiesto l’utilizzo di SPID e una casella di posta elettronica certificata (PEC).

Nel decreto milleproroghe saranno previsti emendamenti di mofica delle prove scritte, seguiteci per rimanere aggiornati.

Condividi con chi vuoi

WhatsApp
Email
Condividi
Condividi
Condividi