Direkta-Istituto-Nazionale-di-Alta-Formazione-Giuridica

Concorso Magistratura Tributaria: novità bozza decreto Pnrr

Condividi
Condividi
Condividi
Condividi
Condividi

Indice articolo

Concorso Magistratura Tributaria: novità bozza decreto Pnrr

Il prossimo concorso per la selezione di magistrati tributari nel 2024 segna un passo importante nel processo di riforma della giustizia tributaria in Italia. La legge 130/2022 prevede l’assunzione di 145 magistrati, e il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) ha proposto modifiche al Decreto Legislativo 545/1992 per accelerare i tempi attraverso il prossimo decreto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). Questo sarà seguito da un ulteriore annuncio per 204 magistrati, come autorizzato dal Decreto Legge 75/2023.

Novità nella Selezione dei Magistrati Tributari

Il MEF ha introdotto un processo di selezione che mira a reclutare 146 magistrati tributari, presentando la proposta al Consiglio dei Ministri. Contrariamente alle aspettative precedenti, non si procederà con un concorso semplificato per 30 giudici onorari in carica, ma si seguirà una procedura standard che comprende una fase preselettiva, due prove scritte e una orale.

Requisiti di Accesso al Concorso

Per essere ammessi al concorso, i candidati devono possedere una laurea in giurisprudenza o in economia e commercio, ottenuta dopo un corso di studi universitari di almeno quattro anni, oltre a soddisfare altri requisiti come la cittadinanza italiana, l’incensurabilità e non essere stati precedentemente giudicati non idonei per tre volte.

Procedura del Concorso

Il concorso si articolerà in una fase preselettiva basata su 75 quesiti a scelta multipla, seguita da prove scritte su diritto tributario, civile o commerciale e una prova teorico-pratica su diritto processuale tributario. La valutazione sarà espressa in sessantesimi, e i candidati dovranno ottenere almeno trentasei sessantesimi per accedere alla prova orale, che coprirà quattordici materie, tra cui diritto tributario, civile, penale, costituzionale, amministrativo, commerciale, fallimentare, dell’Unione europea, internazionale pubblico e privato, contabilità aziendale e bilancio, elementi di informatica giuridica e una lingua straniera a scelta.

Esenzioni e Ammissioni Speciali

Alcune categorie di candidati, come i giudici tributari onorari già in servizio, i magistrati ordinari e altri professionisti legali specificati, saranno esentati dalla prova preselettiva e ammessi direttamente alle prove successive.

Preparazione al Concorso

L’Istituto Direkta ha lanciato un corso di preparazione specifico per questo concorso, mirato a potenziare metodo, competenze e conoscenze dei candidati.

Pianificazione dei Concorsi Futuri

Infine, è prevista l’assunzione di 100 magistrati in servizio nel 2023 attraverso una procedura di interpello, con concorsi annuali fino al 2030 per coprire le rimanenti 476 posizioni. Per i primi tre concorsi, è stata stabilita una quota riservata del 30% per i giudici tributari onorari iscritti nel ruolo speciale del 2011.

Condividi
Condividi
Condividi
Condividi
Condividi
Corsi di Magistratura

Scopri i nostri corsi di Magistratura Ordinaria, Amministrativa, Contabile e Tributaria

Potrebbero interessarti questi articoli